Come risolvere l'errore "Il dominio specificato non esiste" su PC Windows 10

Continui a ricevere l'errore "Il dominio specificato non esiste" sul tuo PC Windows 10? Questo può essere un problema frustrante da affrontare, ma non preoccuparti: siamo qui per aiutarti! In questo post del blog, ti guideremo attraverso i passaggi che puoi eseguire per risolvere e risolvere questo problema. Forniremo anche alcuni suggerimenti su come evitare che accada in futuro.

Quali sono le cause del messaggio di errore "Il dominio specificato non esiste"?

I motivi principali di questo errore sono le impostazioni di rete configurate in modo errato e la scarsa connessione di rete. Registri configurati in modo errato o corrotti, anche gli aggiornamenti di sistema possono causare questo errore Il dominio specificato non esiste o non è stato possibile contattarlo Errore di Windows. Diamo un'occhiata a ciascuna delle possibili cause.

  • Aggiornamento Windows: Una delle cause principali di questo errore è un aggiornamento di Windows in sospeso o non riuscito. Molte volte, gli utenti vedono questo errore perché il loro computer non viene aggiornato da un po' di tempo. Per risolvere questo problema, puoi provare a eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update o controllare manualmente gli aggiornamenti.
  • Cattiva connessione di rete: Un'altra possibile causa di questo errore è una cattiva connessione di rete. Ciò può essere dovuto a una serie di fattori, come un cavo Ethernet allentato, impostazioni DNS errate o un driver di rete obsoleto. Per risolvere questo problema, puoi provare a riavviare il computer e il router/modem, controllare le impostazioni di rete e aggiornare i driver di rete.
  • Chiavi di registro configurate in modo errato: Il registro è una parte fondamentale del sistema operativo Windows e impostazioni errate possono causare una serie di problemi. Se ritieni che questo possa essere il caso, puoi provare a eseguire lo strumento di pulizia del registro o a modificare manualmente il registro.
  • Impostazioni di rete configurate in modo errato: Se le impostazioni di rete non sono configurate correttamente, potresti visualizzare l'errore "Il dominio specificato non esiste". Per risolvere questo problema, puoi provare a ripristinare la scheda di rete o ripristinare le impostazioni di rete ai valori predefiniti.

Queste sono solo alcune delle possibili cause del messaggio di errore "Il dominio specificato non esiste".

Come risolvere il problema “Il dominio specificato non esiste”.

Utilizzo di un indirizzo DNS diverso 

Configureremo l'indirizzo DNS corretto nelle impostazioni di rete sul lato client. Se hai recentemente aggiornato il tuo sistema, è probabile che le tue impostazioni DNS siano state ripristinate. Se non l'hai aggiornato, dovresti anche controllare che l'indirizzo DNS corrisponda all'indirizzo del controller di dominio.

  1. Vai al menu Start e apri il Pannello di controllo.
  2. Ora vai su Rete e Internet > Connessioni di rete.
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla tua connessione di rete e vai su Proprietà.
  4. Per modificare il DNS, fare doppio clic su Protocollo Internet (TCP/IPv4).
  5. Assicurati che "Utilizza il seguente indirizzo del server DNS" sia selezionato.
  6. Infine, inserisci l'indirizzo del server DNS nella casella e fai clic su OK.
  7. Ora puoi connetterti senza problemi o errori.

Disabilita IPv6 nelle impostazioni di rete

Disabiliteremo IPv6 nelle proprietà della scheda di rete e quindi eseguiremo alcuni comandi per correggere l'errore. Vediamo come procedere.

  1. Apri il pannello di controllo.
  2. Vai su Rete e Internet > Centro connessioni di rete e condivisione.
  3. Ora fai clic su Modifica impostazioni carta sul lato sinistro.
  4. Ora disabilita il protocollo Internet (TCP/IPv6).
  5. Ora riavviate il sistema.
  6. Dopo il riavvio, apri un prompt dei comandi e inserisci i seguenti comandi.
    • ipconfig / flushdns
    • ipconfig/condividi
    • ipconfig / renew
  7. Dopo aver eseguito tutti i comandi, riavviare il sistema.
  8. Infine, prova a stabilire una connessione.

Eseguire un ripristino del sistema

È sempre una buona idea creare un punto di ripristino in Windows 10 prima di installare nuovi programmi o apportare modifiche sostanziali alle impostazioni. In questo modo, se qualcosa va storto, puoi utilizzare il punto di ripristino per tornare a una configurazione funzionante. Ecco come eseguire un ripristino del sistema in Windows 10:

  1. Innanzitutto, apri la finestra di dialogo Proprietà del sistema premendo il tasto Windows + R, digitando sysdm.cpl e premendo Invio.
  2. Quindi, fare clic sulla scheda Protezione del sistema e fare clic sul pulsante Configura.
  3. Seleziona l'unità che desideri proteggere e fai clic su OK. Assicurati che l'opzione Attiva protezione del sistema sia selezionata e scegli la quantità di spazio su disco che desideri utilizzare per i punti di ripristino. Quindi, fai di nuovo clic su OK.
  4. Per creare un punto di ripristino, apri il Pannello di controllo e digita Ripristino nella casella di ricerca. Fare clic su Crea un punto di ripristino dall'elenco dei risultati.
  5. Nella scheda Protezione del sistema, fare clic su Crea. Digita un nome per il punto di ripristino e fai di nuovo clic su Crea.

Cambia la chiave di registro

La modifica del valore della voce del Registro di sistema SysVolReady sul controller di dominio può risolvere questo problema. Poiché si tratta di un'operazione del registro, si consiglia di eseguire il backup del registro o di creare un punto di ripristino del sistema come precauzione necessaria. Puoi quindi procedere come segue:

  1. Premi Win + R per aprire Esegui. Quindi digita regedit e premi Invio.
  2. Passare al percorso seguente: HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\ServicesNetlogonParameters.
  3. Nel riquadro destro della finestra, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla voce SysVolReady e selezionare Modifica.
  4. In Dati valore, modificare il valore su 1 e fare clic su OK per salvare le modifiche.
  5. Quindi riavvia il computer e verifica se il problema è scomparso.

Eseguire una scansione SFC

La scansione SFC è un processo che può aiutare a riparare i file corrotti sul tuo computer. Per eseguire una scansione SFC su Windows 10, attenersi alla seguente procedura:

  1. Apri il menu Start e digita "cmd" nella casella di ricerca.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul risultato "Prompt dei comandi" e selezionare "Esegui come amministratore".
  3. Digita il comando "sfc /scannow" e premi Invio.
  4. La scansione verrà avviata e il completamento potrebbe richiedere del tempo.
  5. Al termine della scansione, riavvia il computer e verifica eventuali miglioramenti.

Avvia DISM

Windows 10 offre diversi modi per mantenere il tuo PC in esecuzione senza problemi e uno dei più efficaci è la scansione DISM. Questo strumento può aiutare a riparare file corrotti e impostazioni di sistema, oltre a migliorare le prestazioni rimuovendo i file non necessari. Ecco come eseguire una scansione DISM su Windows 10:

  1. Premi il tasto Windows + S per aprire la casella di ricerca.
  2. Digita "Prompt dei comandi" nella casella di ricerca e premi Invio.
  3. Digita "DISM /Online /Cleanup-Image /RestoreHealth" nel prompt dei comandi e premi Invio.
  4. La scansione inizierà ora e il completamento potrebbe richiedere diversi minuti.
  5. Al termine, vedrai un rapporto sui risultati della scansione. Se vengono rilevati problemi, verranno elencati e potrai seguire le istruzioni per risolverli.

DOMANDE FREQUENTI

Questo errore di solito significa che il nome di dominio a cui stai tentando di connetterti non può essere trovato. Ciò può essere causato da una serie di cose, come una configurazione errata del server DNS o un problema con il dominio stesso.

Ci sono alcune cose che puoi provare a correggere questo errore, come eseguire un ripristino del sistema, modificare il valore della voce di registro SysVolReady o eseguire una scansione SFC.

Alcune possibili cause di questo errore includono una configurazione del server DNS errata, un problema con il dominio stesso o una chiave di registro danneggiata.

Ci sono alcune cose che puoi fare per evitare che si verifichi questo errore, come mantenere aggiornata la configurazione del tuo server DNS ed eseguire scansioni regolari con strumenti come DISM.