Come riparare il messaggio di errore "Non è stato migrato a causa di una corrispondenza parziale o ambigua".

Con un miliardo di utenti, Windows sta costantemente scalando la scala della popolarità. Microsoft si impegna a rendere Windows un sistema operativo migliore rilasciando regolarmente aggiornamenti. Ma questi aggiornamenti a volte portano bug e bug che rendono difficile per questo sistema operativo eseguire determinate funzioni. "Il dispositivo non è stato trasferito a causa di una corrispondenza parziale o ambigua." Se qualcuno di voi l'ha visto sul proprio dispositivo Windows, non si preoccupi. Discuteremo tutto ciò che devi sapere su questo errore e su come risolverlo completamente.

Perché vedi l'errore "non è stata eseguita la migrazione a causa di una corrispondenza parziale o ambigua" sul tuo PC

L'unica spiegazione per questo problema sono i driver esistenti incompatibili oi file di sistema danneggiati. Di seguito sono riportati i possibili scenari di Windows 10 che potrebbero impedirti di migrare i tuoi driver/dispositivi all'ultima versione di Windows:

  • Alcuni file di sistema sono danneggiati.
  • Alcuni driver di dispositivo sono incompatibili o danneggiati.
  • Hai due sistemi operativi installati sul tuo PC.
  • Una versione precedente di Windows è stata aggiornata a una versione più recente.
  • Il driver di dispositivo per il tuo sistema non è supportato dal sistema operativo Windows.
  • La funzione Plug-and-Play (PnP) non è compatibile con la versione del sistema operativo Windows in uso.
  • Una versione precedente del sistema operativo Windows è stata aggiornata disinstallando la versione precedente.

Come risolvere il problema "non è stata eseguita la migrazione a causa di una corrispondenza parziale o ambigua".

Reinstalla i driver

Microsoft Windows 10 offre diversi modi per reinstallare i driver, incluso l'utilizzo di Gestione dispositivi, il download dei driver dal sito Web del produttore e l'utilizzo di uno strumento di aggiornamento dei driver. Ecco una guida passo passo su come reinstallare i driver su Windows 10:

Utilizzare Gestione dispositivi per reinstallare i driver:

  1. Apri Gestione dispositivi (premi il tasto Windows + X e seleziona Gestione dispositivi dal menu).
  2. Trova il dispositivo per cui desideri installare il driver, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Disinstalla dispositivo.
  3. Riavvia il computer (questo reinstallerà automaticamente il driver).

Scarica i driver dal sito Web del produttore:

  1. Visita il sito Web del produttore e trova il driver di cui hai bisogno.
  2. Scarica e installa il driver sul tuo computer.

Ripristina i driver

  1. Apri il menu Start e cerca "Gestione dispositivi".
  2. Fare clic su "Schede video" per espandere la categoria.
  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sulla scheda grafica e seleziona "Proprietà".
  4. Vai alla scheda "Driver" e fai clic su "Ripristina driver".
  5. Se l'opzione è disabilitata, significa che non hai una versione precedente del driver su cui eseguire il rollback. In questo caso, dovrai disinstallare il driver e quindi reinstallarlo da zero.
  6. Per fare ciò, vai alla scheda "Driver" e fai clic su "Disinstalla".
  7. Conferma l'azione e quindi riavvia il computer.
  8. Una volta riavviato, Windows installerà automaticamente i driver predefiniti per la scheda grafica.
  9. Puoi anche scaricare i driver dal sito Web del produttore della scheda grafica e installarli manualmente.
  10. Questo di solito non è necessario a meno che tu non stia cercando di risolvere un problema specifico o migliorare le prestazioni.

Esegui scansione SFC

Windows 10 offre diversi modi per mantenere il tuo PC in esecuzione senza problemi e uno dei più efficaci è eseguire una scansione SFC. Questa scansione verifica la presenza di file corrotti o danneggiati e li sostituisce con copie integre dalla cache di Windows. Ecco come eseguire una scansione SFC su Windows 10:

  1. Premi il tasto Windows + X per aprire il menu Power User.
  2. Seleziona Prompt dei comandi (amministratore) dal menu.
  3. Nella finestra del prompt dei comandi, digita sfc /scannow e premi Invio.
  4. La scansione inizierà e il completamento potrebbe richiedere alcuni minuti.
  5. Al termine, vedrai un messaggio che indica se sono stati rilevati e risolti problemi.

Esegui lo strumento DISM

DISM, o Deployment Image & Servicing Management, è uno strumento che può essere utilizzato per riparare le immagini di Windows 10. Lo strumento DISM può essere utilizzato per correggere errori di danneggiamento nell'immagine di Windows o per installare funzionalità e aggiornamenti non ancora disponibili tramite il normale processo di aggiornamento. Ecco come eseguire lo strumento DISM su Windows 10:

  1. Apri il prompt dei comandi come amministratore. Per fare ciò, cerca "Prompt dei comandi" nel menu Start, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse sul risultato e seleziona "Esegui come amministratore".
  2. Digita il seguente comando nel prompt dei comandi e premi Invio: dism /online /cleanup-image /restorehealth
  3. Attendi il completamento della scansione. Questo potrebbe richiedere vari minuti.
  4. Una volta completata la scansione, riavvia il computer e verifica eventuali miglioramenti nelle prestazioni del tuo sistema.

Windows Update

L'aggiornamento del tuo computer Windows 10 è un processo semplice che di solito può essere completato in pochi minuti. Ecco una guida passo passo per aggiornare il tuo computer Windows 10:

  1. Fare clic sul pulsante Start, quindi selezionare Impostazioni.
  2. Nella finestra Impostazioni, fai clic su Aggiornamento e sicurezza.
  3. Nella finestra Aggiornamento e sicurezza, fare clic su Verifica aggiornamenti.
  4. Se sono disponibili aggiornamenti, verranno scaricati e installati automaticamente.
  5. Una volta installati gli aggiornamenti, ti verrà chiesto di riavviare il computer. Segui semplicemente le istruzioni sullo schermo per completare il processo di riavvio.

E questo è tutto quello che c'è da fare! Seguendo questi semplici passaggi, puoi assicurarti che il tuo computer Windows 10 sia sempre aggiornato con le ultime patch di sicurezza e miglioramenti software.

Torna a un punto di ripristino del sistema

Ripristino configurazione di sistema è uno strumento prezioso che può essere utilizzato per ripristinare le modifiche al computer, inclusi i programmi e i driver installati, nonché i file di sistema di Windows. Se riscontri problemi con il tuo PC, un Ripristino configurazione di sistema può spesso risolvere il problema senza influire sui tuoi file personali. Ecco come eseguire un Ripristino configurazione di sistema su Windows 10:

  1. Per eseguire un Ripristino configurazione di sistema, apri il menu Start e digita "Ripristina".
  2. Fare clic sul primo risultato per aprire la finestra della procedura guidata di ripristino.
  3. Seleziona il punto di ripristino che hai creato e fai clic su "Avanti".
  4. Fare clic su "Fine" per confermare e iniziare il processo di ripristino.
  5. Una volta completato il ripristino, riavviare il computer se richiesto.

Segui questi passaggi e sarai in grado di utilizzare Ripristino configurazione di sistema per risolvere eventuali problemi che potresti riscontrare con il tuo PC Windows 10.

DOMANDE FREQUENTI

Un modo per risolvere il problema quando un dispositivo USB non viene trasferito a causa di una corrispondenza parziale o ambigua consiste nell'utilizzare una porta USB diversa sul computer. Se il disco rigido è collegato tramite USB, utilizzare una porta diversa e vedere se funziona. Se la tua vecchia porta ha un problema, dovrebbe risolverlo.

  • Aggiorna Windows.
  • Ripristina o aggiorna il BIOS.
  • Controlla i file di sistema.
  • Aggiorna il driver del chipset.
  • Reinstallare il driver del dispositivo.
  • Controllare le connessioni USB.

Il dispositivo non si è spostato a causa di una corrispondenza parziale o ambigua è un bug che di solito si verifica dopo un aggiornamento di Windows. Questo problema si verifica in genere perché alcuni driver non sono stati aggiornati e non vengono riconosciuti.